Home | | Leopardi | | Canti

Quadro sinottico dei Canti

 

Avvertenza – Invito l’eventuale lettore a servirsi di questo schema cum grano salis. Se le prime quattro colonne sono filologicamente accertate, non così può dirsi della quinta, in quanto la datazione di parecchie liriche obbedisce spesso a motivi logici, legati a una interpretazione della biografia del poeta che lascia spazio a più di un dubbio. Penso in particolare al ciclo di Aspasia, che si può far risalire agli anni 1832-35, ma la cui resa poetica non necessariamente corrisponde alla successione temporale degli eventi. Ovvero al Passero solitario, la cui prima idea, contenuta nel Supplemento generale a tutte le mie carte, veniva fatta tradizionalmente risalire al 1819, secondo la presunta datazione del Supplemento, che però, dopo la fine analisi del Peruzzi, è stata giustamente posticipata al 1822-23, con il rilevante portato di staccare decisamente la lirica dai primi Idilli. E potrei naturalmente continuare. Anche le stampe anteriori ai Canti richiederebbero d’altronde qualche glossa, e ancor più la sezione dedicata agli autografi, che prego di considerare come un semplice abbozzo di lavoro (in partic. manca l’indicazione di parecchie correzioni e di parecchi foglietti sparsi), che perfezionerò se e quando rivedrò il testo dei Canti per premettervi quella nota critica che è la lacuna maggiore della mia vecchia edizione. In calce al quadro sinottico vien data ragione delle sigle adottate.

 

 

Piatti

1831

Starita

1835

Monnier

1845

Canti

Data di

composizione

Altre stampe
Autografi
1 1 I. All’Italia. set. 1818 R18, B24 AN
2 2 II. Sopra il monumento di Dante che si preparava in Firenze. set.–ott. 1818 R18, B24 AR, AN
3 3 III. Ad Angelo Mai, quand’ebbe trovato i libri di Cicerone della Repubblica. gen. 1820 B20, B24 AR, AN
4 4 IV. Nelle nozze della sorella Paolina. ott.–nov. 1821 B24 AN
5 5 V. A un vincitore nel pallone. nov. 1821 B24 AN
6 6 VI. Bruto minore. dic. 1821 B24 AN
7 7 VII. Alla Primavera, o delle favole antiche. gen. 1822 B24 AN
8 8 VIII. Inno ai Patriarchi, o de’ principii del genere umano. lug.1822 B24 AN
9 9 IX. Ultimo canto di Saffo. mag. 1822 B24 AN
10 10 X. Il primo amore. 14-16 dic. 1817 B26 AN
  11 XI. Il passero solitario. 1831-35 ?    
11 12 XII. L’infinito. 1819 NR, B26 AN, AV
12 13 XIII. La sera del dì di festa. 1819-21, prob. 1820 NR, B26 AN, AV
13 14 XIV. Alla luna. 1819 NR, B26 AN, AV, N35corr.
14 15 XV. Il sogno. fine 1820? 1821? CP, NR, B26 AN, AV
15 16 XVI. La vita solitaria. 1821 NR, B26 AN, AV
  17 XVII. Consalvo. c.a 1833   AN
16 18 XVIII. Alla sua donna. set. 1823 B24, NR AN
17 19 XIX. Al conte Carlo Pepoli. mar. 1826 B26 AV
18 20 XX. Il risorgimento. 7-13 apr. 1828   AN
19 21 XXI. A Silvia. 19-20 apr. 1828   AN
20 22 XXII. Le ricordanze. 26 ago.-12 set. 1829   AN
21 23 XXIII. Canto notturno di un pastore errante dell’Asia. 22 ott. 1829-9 apr. 1830   AN
22 24 XXIV. La quiete dopo la tempesta. 17-20 set. 1829   AN
23 25 XXV. Il sabato del villaggio. 20 (?)-29 set. 1829   AN
  26 XXVI. Il pensiero dominante. 1832?    
  27 XXVII. Amore e morte. 1833?    
  28 XXVIII. A se stesso. 1833?    
  29 XXIX. Aspasia. 1834    
  30 XXX. Sopra un basso rilievo antico sepolcrale, dove una giovane morta è rappresentata in atto di partire, accommiatandosi dai suoi. 1831-1835    
  31 XXXI. Sopra il ritratto di una bella donna, scolpito nel monumento sepolcrale della medesima. 1831-1835    
  32 XXXII. Palinodia aI marchese Gino Capponi. 1835    
    XXXIII. Il tramonto della luna. 1836   AN
    XXXIV. La ginestra, o il fiore del deserto. 1836   Ran 1-3
  33 XXXV. Imitazione. 1828!?   Ran
  34 XXXVI. Scherzo. 15 feb. 1828   AN
  35 XXXVII. [Odi Melisso] 1819 NR, B26 AN, AV
  36 XXXVIII. [Io qui vagando] fine 1818 B26 AN
  37 XXXIX. [Spento il diurno raggio] nov.-dic. 1816   V, AN
  38 XL. Dal greco di Simonide. 1823-1824 1827 AN
  39 XLI. Dello stesso. 1823-1824   AN

 

 

Edizioni dei Canti

 

 

F31
Canti del conte Giacomo Leopardi, Firenze, presso Guglielmo Piatti, 1831.
N35
Opere di Giacomo Leopardi, vol. I, Canti di Giacomo Leopardi, edizione corretta, accresciuta, e sola approvata dall’autore, Napoli, presso Saverio Starita, Strada Quercia n. 14, 1835.
F45
Opere di Giacomo Leopardi, edizione accresciuta, ordinata e corretta, secondo l’ultimo intendimento dell’autore, da Antonio Ranieri, Firenze, Felice Le Monnier, 1845, vol I.

 

Edizioni precedenti

 

R18
Canzoni di Giacomo Leopardi, Sull’Italia, Sul Monumento di Dante che si prepara in Firenze, Roma MDCCCXVIII, presso Francesco Bourlié.
B20
Canzone di Giacomo Leopardi, Ad Angelo Mai, Bologna, MDCCCXX, per le stampe di Iacopo Marsigli, con approvazione.
B24
Canzoni del Conte Giacomo Leopardi, Bologna, pei tipi del Nobili e comp.°, 1824.
CP
«Notizie teatrali, bibliografiche e urbane, ossia, Il Caffè di Petronio», Bologna 1825, per le stampe di Annesio Nobili e comp.
NR
«Il nuovo ricoglitore, ossia, Archivi…» ecc. Milano, presso Ant. Fortunato Stella e figli, 1825, 1826.
B26
Versi del Conte Giacomo Leopardi, Bologna 1826, dalla Stamperia delle Muse, Strada Stefano n. 76, con approvazione.
1827
Altra versione di XL contenuta nelle Operette morali (Parini)

 

Autografi

 

AR
Autografi recanatesi (Bibl. Leopardi)
AN
Autografi napoletani (Bibl. Naz.)
AV
Autografi vissani (com. di Visso, MC)
V
Autografo già di Zanino Volta (Como, Museo civico Garibaldi)
Ran
Autografi ranieriani (= AN; ma Ran 2 nell’Arch. Com. di Recanati)

 

 

 

© 08-06/2010 —> 07.11.2010